Dnotomista Trash Fansub

ANATOMIA ...proprio quel minuto tagliamento, che si fa delle membra de' corpi umani da' medici, per veder la compositura interna di essi corpi: e quegli, che esercita cotale arte, e detto NOTOMISTA. Qui per simil. Lat. anatomia dissectio
 
IndiceIndice  FAQFAQ  CercaCerca  Lista UtentiLista Utenti  GruppiGruppi  RegistratiRegistrati  Accedi  
***** 20th Century Boys - Chapter 3: Our Flag ***** Amalfi - Megami no hoshu *****

Condividi | 
 

 Riflessione pessimistica: Mi stavo chiedendo...

Andare in basso 
AutoreMessaggio
boskoz

avatar


MessaggioTitolo: Riflessione pessimistica: Mi stavo chiedendo...   Sab Ott 30, 2010 12:23 am

Mi sono sempre chiesto una cosa, se accadrebbe solo a me o se per tutti è così...apro quindi un sondaggio:
anche la vostra vita "internettiana" è abbastanza riservata?

Cioè, io ho un buon giro di amici "reali" qui in paese, ma bene o male quando si parla di "online" abbiamo la buona abitudine di farci i fatti nostri, ad esempio uno solo dei miei amici sà che frequento questo forum, e nessuno di loro per esempio conosce le mie altre frequentazioni (ho 1000+ post in altre 3 community..).

Per cui mi chiedevo, se un giorno, dio non voglia mi capitasse qualcosa, dalla morte a un qualcosa che mi impedisca di continuare a frequentare i forum, credo che nessun mio amico sarebbe in grado "spontaneamente" di venire qui e negli altri forum che frequento ad avvisare che sono stato male.

Semplicemente perchè come io non conosco le loro "abitudini online" così loro non sanno le mie.
Semplicemente agli occhi degli altri utenti **puff** sparirei da un giorno all'altro e nessuno ne saprebbe più niente.

E' così solo per me o è una cosa diffusa?
Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo dell'utente
Guro Sanzo

avatar


MessaggioTitolo: Re: Riflessione pessimistica: Mi stavo chiedendo...   Sab Ott 30, 2010 2:02 am

Intanto tocco ferro...
Credo comunque dipenda da fattori come le amicizie che uno ha (e se ne ha) e quanto ci si tenga a queste, ma anche i luoghi virtuali che frequenta.
Per fare un esempio, un omosessuale difficilmente inviterà gli amici o amiche che ha nel suo mondo virtuale, teme che possa essere deriso anche là (e mi pare qualche anno fa uno sia morto proprio per questa cosa..).

Per risponderti la mia vita lo é, per scelta. Ma per una mia paranoia di fondo.

Ho pochi amici con il quale posso davvero parlare e fare di tutto, anche guardarmi con loro 3 porcherie del Dnotoluzzo in una nottata, tuttavia il bisogno che sento di internet (e di forum relativi) per la maggior parte non é altro che magari conoscere o saperne di più su determinati argomenti (per approfondire poi ovviamente ciuchi, cercatori d'anime e torrenti a ruota libera )

Un paio di forum però li seguo anche volentieri, se posso contribuisco con qualcosa di personale, ma per la maggior parte degli utenti, tranne proprio qualcuno che "cazzo! anche tu ascolti gli Impaled Nazarene? Non ci posso credere!" e lì la chiacchera viene spontanea, e ci si organizza pure per qualche concerto insieme.

Ma per il privato é un'altra cosa, questo per quello che sono fino ad oggi. Quando "sparisco", che sia malattia o qualsiasi altra cosa, così deve essere, né tantomeno mi piace che mi si cerchi di continuo. Lo dico solo a chi capisce abbastanza da starmi lontano, non sento il bisogno di parlarne anche all'ultimo aggiunto di facebook conosciuto al bar sottocasa perché abbiamo preso la stessa marca di birra alla spina.
Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo dell'utente
 
Riflessione pessimistica: Mi stavo chiedendo...
Torna in alto 
Pagina 1 di 1

Permessi di questa sezione del forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
Dnotomista Trash Fansub :: Off Topic-
Andare verso:  
Statistiche